March 21, 2018 Jakob 0Comment

Protagonista di famosi romanzi settecenteschi, il castello di Chillon è una fortezza medievale risalente all’XI secolo, costruita sulle sponde del lago di Ginevra in mezzo al terreno roccioso, che mette in risalto ancora di più le sue linee classiche. Alternatosi tra le mani dei Savoia, dei Bernesi e Vodesi, il castello resta uno dei monumenti più visitati dai turisti, affascinati dai suoi affreschi del XIV secolo. Particolari anche le decorazioni con gli stemmi gentilizi nelle camere e nelle sale di rappresentanza, le armi custodite all’interno della fortezza, ma soprattutto l’alto valore archittettonico che presenta volte sotterranee in stile gotico, torri e camminamenti dalla spettacolare vista sul lago.

A portare in auge questa fortezza furono diversi scrittori, primo fra tutti Lord Byron che si innamora di questo luogo maestoso e vi lega il protagonista del romanzo “il Prigioniero di Chillon”, François Bonivard, arrestato ed imprigionato durante il ritorno da uno dei suoi viaggi a Friburgo. Successivamente anche Rousseau, Hemingway, Goethe e perfino Dickens vi faranno riferimento, immortalando il castello in varie epoche e sotto diverse luci.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *